Verbania - C.so Mameli 19
*Culto domenicale ore 10:30

Omegna - Via F.lli Di Dio 64
*Culto domenicale ore 10:30

mercoledì 29 luglio 2015

Un pensiero dalla predicazione su Matteo 11:25-30


Nella prima parte del brano Dio si rivela ai piccoli e nasconde la Sua verità ai sapienti e
agli intelligenti, SI ! Dio nasconde le verità del Suo Regno a chi crede di essere sapiente e intelligente ai propri occhi, ma le rivela agli umili, poiché gli uomini non arriveranno mai a conoscere Dio, se Dio non lo vorrà, oltretutto Gesù fa da mediatore per rivelare il Padre agli uomini, ma solo a coloro che Gesù vuole rivelare. Nel v.28 Gesù invita gli uomini a cercare riposo in Lui.   A chi è indirizzato questo invito? Non è indirizzato a tutti gli uomini ma solo ad un certo tipo di uomini, chi viene a Lui deve essere tra quelli denominati: “Affaticati e oppressi”.  Costoro, sono coloro che riconoscono davanti a Dio di essere schiavi del peccato, solo così possono andare a Gesù per la salvezza.  Si imparerà che Gesù è “mansueto e umile di cuore”, ma solo se avremo fede in Lui lo potremo conoscere e seguirlo con tutto il cuore, quindi è molto importante sperare in Gesù, anziché in altre cose, questo riguarda ogni aspetto della nostra vita, che significa: “Dire NO al lamentarsi di continuo, dobbiamo portare ogni peso che Egli ci dà”  –  “Dire NO al peccato” –  “Dire SI ad accettare tutto quello che Gesù ci dà, sia nel bene che nel male”  –  “Dire SI a vivere i nostri rapporti secondo i suoi insegnamenti”.   “Imparate da me”, SI! Dobbiamo imparare da Lui, questo però richiede un cuore umile, se abbiamo un cuore orgoglioso non impareremo mai da Gesù, perché presumeremo che i nostri ragionamenti siano giusti e non sbagliati, se saremo umili di cuore presumeremo che i nostri ragionamenti non abbiano valore se non sono ben fondati nella Parola di Dio.
Imparare da Gesù, significa che dobbiamo dedicare del nostro tempo, il nostro impegno alla lettura della Bibbia, meditare su quello che abbiamo letto e farla entrare nel nostro cuore in maniera che la Parola di Gesù abiti in Noi abbondantemente, solo se abbiamo un cuore umile e aperto saremo pronti ad imparare da Lui giorno dopo giorno e  di conseguenza sottomettere ogni nostro ragionamento a Lui. Questo, è un impegno che dura tutta una vita.
  -   In conclusione -  Gesù invita tutti noi ad umiliarci come un piccolo bambino, per riconoscere la vera condizione spirituale di essere “affaticati e oppressi” per poter andare a Lui per il perdono e la salvezza, perché solo chi cammina per fede ed è come un fanciullo,
ovvero, umile, può stare vicino a Gesù e accettare tutte le prove che Dio gli dà.    Dobbiamo imparare da Gesù ! Ci vuole tutta una vita per imparare da Gesù, imparare richiede impegno e tempo, ma soprattutto, imparare da Cristo richiede un cuore aperto, perché potremmo anche conoscere a memoria la Bibbia, avere un buon insegnamento, leggere i migliori libri cristiani, ma se non abbiamo un cuore umile ed aperto, non impareremo mai da Gesù !  Quanto è importante raccogliere l’invito di Gesù e imparare da Lui ! Solo così troveremo riposo alle nostre anime ! Confidiamo in Lui per ogni cosa, Egli è il mediatore che ci porta al Padre celeste. Se il nostro cuore è freddo e duro, se non abbiamo lo zelo e la passione che dovremmo avere, rivolgiamoci a Gesù in preghiera, solo Lui può cambiare il nostro cuore.   
Grazie a Dio per averci dato Cristo Gesù come Salvatore, pronto ad accoglierci e
perdonarci.                                           
Andiamo a Lui e saremo salvati !     Amen
                                                                                                                     G. C.